Senza categoria

Mangiapannolini, perché è molto più di un ‘cattura-odori’

Un ‘maialino’ pulito. Così potremmo, ironicamente, definire il mangiapannolini, detto anche maialino appunto, perché svolge l’arduo e sacrosanto compito di igienizzare la casa togliendo di mezzo i pannolini sporchi e il cattivo odore che si portano dietro e diffondono nell’ambiente domestico. Chi paragona il mangiapannolini a un comune bidone della spazzatura non ha compreso le sue qualità. Le funzioni del mangiapannolini non si limitano a catturare l’odore ma si esplicano nel ruolo indispensabile di smaltimento ‘intelligente’ di montagne di pannolini usati, collocandosi anche come eleganti complementi d’arredo, in quanto curati nel design e nelle linee stilistiche generalmente in tinte neutre che si abbinano al resto del mobilio, senza stonature ma qualificandosi, anzi, come valore aggiunto.

L’errore, che spesso si fa soprattutto per ignoranza sull’argomento, è che il mangiapannolini sia l’ennesimo bluff commerciale, di cui si potrebbe benissimo fare a meno, come si è sempre fatto in passato. Niente di più falso, come dimostra l’importanza di questo prodotto ormai immancabile nelle liste nascita. Cambiamo i tempi e, di pari passo, mutano i modi di smaltire rifiuti e prodotti ‘usa e getta’. Nel caso dei mangiapannolini, la loro funzione non è solo quella di liberare la casa dai pannolini usati e maleodoranti, ma anche un fondamentale ruolo di ‘sentinella’ della salute, in quanto oltre a sigillare il pannolino fungono da barriera al diffondersi di germi e colonie batteriche che sono una concreta minaccia domestica.

Cominciamo a capire perché il mangiapannolini è diverso dal comune secchio della spazzatura. Pochi sanno che questi provvidenziali bidoncini sono dei serbatoi brevettati per l’isolamento del contenuto, come testimoniano anche i rivestimenti multistrati di cui sono equipaggiati i migliori articoli in commercio. La loro struttura è solo apparentemente semplice, in realtà sono dotati di sofisticati meccanismi di chiusura ermetica da manopola o stantuffo, che blindano oltre al rifiuto anche l’odore. Inoltre, anche il confezionamento del pannolino non è casuale, ma frutto di ricerca tecnologica applicata al prodotto. Nei migliori articoli si hanno anelli rotanti provvisti di manopola per avvolgere i sacchetti al pannolino sigillando le due estremità a forma di caramelle, un sistema di sicurezza che taglia la strada a qualsiasi forma di proliferazione batterica. Per acquisti sicuri si consulti questa guida di prodotti